Tu sei qui

LAVORARE DA McDONALD'S

Ogni giorno, negli oltre 450 ristoranti McDonald's di tutta Italia, più di 16.000 collaboratori - giovani universitari, mamme lavoratrici, responsabili e manager con competenze e formazioni diverse - trasmettono la qualità e i valori McDonald's a oltre 700.000 clienti.

Gli attori di questo film diretto da Gabriele Salvatores, regista di fama mondiale e premio Oscar, sono nostri dipendenti che raccontano in modo chiaro e trasparente il loro lavoro da McDonald’s. Approfondisci qui di seguito le informazioni contenute nel film.

Clicca qui per vedere il video di back-stage e scoprire tutti i retroscena.

  • Da McDonald’s si lavora sodo

    Vuol dire che...

    Chi decide di lavorare da McDonald’s deve avere voglia di darsi da fare, di imparare a fare diverse cose in modo impeccabile, di sostenere la pressione nei momenti di picco, di rendersi disponibile quando c’è bisogno di una mano, di seguire tutte le regole imposte dagli alti standard di sicurezza, efficienza e qualità che McDonald’s si è data e dà ai suoi dipendenti.
    Nei ristoranti McDonald’s è fondamentale attenersi a tempi stabiliti, per la preparazione del cibo, per l’igienizzazione delle mani, anche per andare al bagno, come avviene in tutte le attività professionali in cui il rispetto coordinato dei tempi è un fattore chiave per la qualità del lavoro.

  • Bisogna fare entrata merci, servire in cassa e friggere patatine

    Vuol dire che...

    I dipendenti dei ristoranti McDonald’s ricoprono diverse mansioni, in genere distribuite secondo i turni e con un criterio di rotazione. Tali mansioni sono: entrata merci, accoglienza dei clienti, raccolta ordini alla cassa e in sala, preparazione del cibo nel rispetto degli standard di igiene e sicurezza (es. friggere le patatine, cuocere gli hamburger, tostare il pane, assemblare le insalate ecc…), pulizia (alcuni ristoranti si avvalgono di un servizio di pulizie esterno, mentre altri prevedono per i crew anche turni di pulizie).

  • Ci sono turni anche di notte e nel weekend

    Vuol dire che...

    I turni dei dipendenti dei ristoranti McDonald’s seguono le esigenze di affluenza dei singoli ristoranti e sono organizzati per fornire in ogni momento di apertura il servizio più efficiente, prevedendo un maggior numero di addetti negli orari di picco e un numero inferiore in quelli di scarsa attività. Devono essere adeguatamente coperte anche le ore di apertura notturna e i week-end. L’80% dei collaboratori McDonald's lavora part-time con turni dalle 18 alle 24 ore settimanali.

  • Da McDonald’s pagano puntualmente tutti i mesi

    Vuol dire che...

    dipendenti McDonald’s sono assunti con regolare contratto, che corrisponde a un pagamento puntuale dello stipendio concordato, alla fine di ogni mese. Per il 94% dei contratti, che sono a tempo indeterminato, sono previste 14 mensilità.
    Le medie retributive dei contratti McDonald’s sono allineate agli standard salariali dei lavoratori del contratto collettivo nazionale del lavoro (C.C.N.L.) del turismo:

    - Crew, 5 liv- 24 ore settimanali, € 814,35 lordi al mese
    - Manager, 3 liv, € 1600,00 lordi al mese
    - Direttore, 1 liv, € 2036,00 lordi al mese

    A cui si aggiungono maggiorazioni secondo i turni e i bonus, con una media del 7% per i crew, del 12% per i manager e del 15% per i direttori.

  • Il 90% dei dipendenti è a tempo indeterminato

    Vuol dire che...

    Tutti i dipendenti di McDonald’s sono regolarmente assunti con contratto collettivo nazionale del lavoro (C.C.N.L.) del turismo.
    Per la precisione, il 94% ha un contratto stabile: il 71% è assunto con contratto a tempo indeterminato e il 23% con contratto di apprendistato (con una durata di 36 mesi), equiparabile per legge a quelli a tempo indeterminato. Nella grande maggioranza dei casi, i contratti di apprendistato diventano alla scadenza contratti a tempo indeterminato.
    Il restante 6% dei dipendenti fruisce di contratti a tempo determinato di varia tipologia secondo i casi specifici, es. contratti di sostituzione maternità.

  • Si può diventare direttore di ristorante già a 27 anni

    Vuol dire che...

    In McDonald’s le opportunità di crescita iniziano da subito e le capacità vengono riconosciute secondo il merito. Il 90% dei direttori ha iniziato dal gradino più basso, salendo i vari livelli di responsabilità nel ristorante fino a quello più alto. Il 40% degli impiegati della sede centrale proviene dai ristoranti. McDonald’s è una buona opportunità di occupazione per i giovani: l’età media dei dipendenti dei ristoranti è 29 anni.

  • Noi di McDonald’s nell'Italia ci crediamo, per questo diamo lavoro ad oltre 16.000 persone e ne assumeremo altre 3.000 nei prossimi tre anni

    Vuol dire che...

    Oggi i dipendenti McDonald’s sono 16.700 in tutta Italia. 1200 in più dello scorso anno. Nei prossimi 3 anni McDonald’s aprirà oltre 107 nuovi ristoranti in Italia e quindi assumerà, almeno 3.000 nuove persone per gestirli, una stima ragionevolmente conservativa, se si considera che un ristorante impiega in media circa 35 dipendenti.
    Le 3.000 assunzioni quindi si aggiungono alle assunzioni effettuate regolarmente dai ristoranti McDonald’s per il normale ricambio del personale già esistente.
    Le nuove assunzioni interesseranno tutta l'Italia, nord e sud in uguale misura. Chi fosse interessato a farci avere il suo Curriculum Vitae, può inviarlo attraverso il sito McDonald’s al link http://consumer.mcdonalds.it/it/lavoro/insert_mod_cv.asp

Se vuoi saperne di più sui nostri valori visita il sito www.persapernedipiu.info

 

›   POSIZIONI APERTE NEI RISTORANTI

›   LA FORMAZIONE

 

Lavorare